COSTELLAZIONI a COLORI: Chioma di Berenice e Leone

“Le stelle (che, come abbiamo detto, sono fissate alla volta celeste) non è vero che, come pensa la gente, siano assegnate a ciascuno di noi e distribuite fra i mortali con uno splendore proporzionale al destino di ognuno, brillanti per i ricchi, più piccole per i poveri, oscurate per chi è in calando; non nascono e non muoiono insieme al proprio rispettivo uomo e, quando cadono, non vuole dire che qualcuno si spegne. Non c’è una tale affinità fra il cielo e noi, da rendere mortale, insieme al destino nostro, anche il fulgore delle stelle di lassù”.

Plinio il Vecchio
Storia Naturale, II,6.

Nella costellazione del Leone, tre dei quattro astri giganti che disegnano il trapezio principale, sono di colore azzurro: Regolo, Denebola e Zosma.

Il trapezio del Leone

Algieba, invece, dalle sfumature gialline, è anche una delle stelle doppie più famose del cielo: i suoi due astri, se osservati al telescopio, appaiono tra loro simili sia nella luminosità che nel colore.

Nella testa del Leone si raggruppano stelle dalle sfumature esclusivamente giallastre, tra le quali spiccano quelle ramate di Alterf, cariche quanto quelle delle più deboli 72 ed 87 leonis.

Testa del Leone con Alterf

Sfumature sicuramente ancora troppo poco scarlatte se confrontate con quelle della stella più rossa della costellazione, ma visibile solo con un buon binocolo o un telescopio: R leonis (non riportata in mappa).

La debole Chioma di Berenice rivela a livello cromatico, poche curiosità! Una però è davvero interessante: la debole stella numero 24, si rivela al telescopio una stella doppia colorata, azzurrina e giallina.

La doppia 24 Com

Immagini scattate a stelle messe FUORI FUOCO
con uno smartphone all’oculare di un dobson da 18″
e a 285 ingrandimenti.

Qui la pagina dedicata alle Costellazioni a colori.

Cieli colorati!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *