Castore, Algieba e Porrima

... provate ad inclinare lo schermo
… prova ad inclinare lo schermo

Nell’esperienza di ogni astrofilo
difficilmente manca alle spalle
l’osservazione di questi tre grandi astri.
Essi sono infatti tra le più luminose
stelle doppie della volta celeste,
e sicuramente le doppie più famose
delle costellazioni in cui si trovano:
rispettivamente i Gemelli, il Leone e la Vergine.

Ma in quanti, però,
hanno mai provato a confrontare i loro colori?

All’osservazione telescopica tutti e tre gli astri
si rivelano come una coppia stretta di stelle,
in cui le due componenti sono quasi uguali nella luminosità …
… ma ancora di più, quasi identiche nella colorazione!

Per questo motivo esse
non sono vere e proprie “stelle doppie colorate
in quanto gli astri che le compongono
non presentano tra loro un contrasto di colori.
Però, la notevole somiglianza che hanno, non vale più
se le tre vengono paragonate in base alla loro colorazione!

In questo periodo tutto ciò è facilmente verificabile,
in quanto le tre stelle si trovano tutte sopra l’orizzonte:
Castore, o comunuqe le sue componenti visibili,
ha un colore bianco-freddo,
un bianco cioè che tende leggermente verso l’azzurro;

Castore – smartphone + dobson 18″ – x285

Algieba, nelle sue due componenti,
mostra invece una colorazione giallina,
di un giallo-ocra molto pallido.
Sicuramente non il giallo della stella principale
della doppia Albireo, per intenderci,
che ricorda invece più un giallo-canarino.
Porrima infine, sempre nelle due componenti,
mostra una colorazione bianco-caldo,
un bianco, quindi, diverso da quello di Castore
perché tendente al giallo e non all’azzurro.

Delle tre quindi, è Algieba
quella che mostra una colorazione più intensa …
… pur essendo molto pallida
rispetto a molte altre doppie colorate
o alle imparagonabili variabili al carbonio.

Cieli colorati!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *