Transito di Mercurio del 9 maggio 2016

Pochi minuti dopo il primo contatto
Pochi minuti dopo il primo contatto

Una lenticchia sul Sole, con effetto goccia.

Il prossimo 9 Maggio dalle ore 13:00 fino al tramonto, il Sole avrà un piccolo neo sulla sua faccia: il pianeta Mercurio infatti transiterà tra la Terra e il Sole rendendosi così visibile sul disco della nostra stella come un minuscolo puntino nero, 158 volte più piccolo e perfettamente sferico!

Poiché però il pianeta coprirà solamente una piccolissima parte della superficie solare, per osservarlo non solo sarà necessario l’ingrandimento di un telescopio ma anche la mediazione di un filtro solare affinché l’osservazione sia sicura per l’occhio umano.

Grazie all’iniziativa dei docenti dell’IC Aristide Leonori di Roma e alla collaborazione dei loro colleghi, gli alunni delle classi IIIA , IIID e IIIE della Scuola Primaria, dopo l’osservazione dell’eclissi parziale di Sole del 20 marzo dell’anno scorso, avranno la fortuna di osservare anche questo raro fenomeno astronomico, dalle ore 17:00 per circa un’ora, nel giardino del loro Istituto.

Prima di mettere l’occhio al telescopio, gli alunni con l’aiuto dei loro insegnanti, simuleranno il fenomeno attraverso un Sistema Solare in scala, che li aiuterà a comprendere ciò che osserveranno: se il Sole fosse 67 cm: la Terra e Mercurio, quanto sarebbero grandi? E quanto disterebbero tra loro?

Sperando allora in un cielo privo di nuvole, auguro ai piccoli astrofili un contagioso stupore, capace di stimolare l’astronomica sete di conoscenza presente in ogni uomo.

Cieli colorati!!!

Per condividere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *