Il giorno nella notte: due doppie color cielo

Il giallo e l’azzurro nel cielo

Le infinite sfumature dei colori, dopo un po’ di allenamento, possono essere facilmente percepite anche nei colori delle stelle. E così, oltre al semplice bianco-freddo della maggior parte di esse, alcune doppie colorate presentano una tonalità più chiara di celeste che non avrei paura a definire TURCHESE.

Mi riferisco particolarmente a o Ophiuchi e a STF 3053 in Cassiopea, due stelle quasi sconosciute all’occhio nudo, perché rispettivamente di magnitudine +5 e +6, ma che al telescopio con un ingrandimento medio, si presentano come una coppia gialla-azzurra, in cui la colorazione delle stelle gialle, probabilmente anche per la vicinanza all’altra, fa percepire questo azzurro come un turchese.

omicron Oph – dobson 18″ – x285 – fuori fuoco

Omicron si trova a circa 1° a NW da θ Ophiuchi, stella facilmente individuabile perché è quella più luminosa che si trova a metà strada tra lo Scorpione e il Sagittario, all’incirca all’altezza di Antares.

L’altra invece, lontana da qualunque stella di riferimento, la si può rintracciare lungo la linea immaginaria che unisce Alfirk in Cefeo e Tsih in Cassiopea, a metà strada tra Caph e Alvahet.

Questa coppia di stelle è quella che più di tutte in questa stagione, ricorda l’impareggiabile Albireo della costellazione del Cigno, per cui, considerando l’esistenza di Albireo Invernale e di quella Primaverile, rispettivamente 145 CMa e Decapoda, non credo ci siano problemi a poterla definire “Albireo Autunnale”!

Tra tutte le gemelle di Albireo è quella meno luminosa, tuttavia l’osservazione regala comunque una bellissima immagine!

A questo punto mi chiedo: voi riuscite a notare questa sfumatura turchese? Provate a confrontarle con Albireo, ad esempio o con quelle che ho definito i suoi aperitivi.

In ogni caso, penso si tratti solamente di suggestivo un effetto ottico.

Cieli colorati!!

Qui trovi l’elenco di tutte le stelle colorate proposte
e le coordinate delle due appena presentate.

Per condividere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *