COSTELLAZIONI a COLORI: Ariete, Pesci e Triangolo

“Invece di quell’aspetto uniforme e di quel monotono splendore che fino a quel momento avevo osservato così spesso, le stelle erano di tinte e forme diverse. Alcune erano verdi, alcune bianche e altre rosse; ed invece di apparire come se fossero solo affisse ad una volta vasta e azzurra, le distinguevo chiaramente, a distanze diverse, fluttuanti nell’etere”.

Benjamin Disraeli, Contarini Fleming, vol IV.

Osservando la costellazione del Triangolo, disegnata interamente ed esclusivamente da pochi astri azzurri e bianchi, non si direbbe!

Triangolo e Pesce Meridionale

Eppure le poche e deboli stelle di quest’angolo della volta celeste, nascondono nelle loro fioche luci, importanti significati e ricche sfumature cromatiche!

Hamal, che insieme a Sheratan, oltre 4 millenni fa, contrassegnava la sede dell’quinozio di primavera, brilla di un giallo che sembra proprio richiamare il vello d’oro che caratterizzava quest’ariete messo nel cielo!

Ariete, con Hamal e Sheratan

E le deboli luci delle stelle dei Pesci che ne fanno una delle costellazioni dello zodiaco meno appariscenti, sembrano immortalare nel modo migliore possibile l’aneddoto che riguarda Afrodite ed Eros, le due divinità che per sfuggire all’orribile Tifone, prendendo le sembianze di comuni pesci, trovarono riparo nelle acque dell’Eufrate! Eccole nel cielo ancora così impaurite da “tenersi per mano” attraverso il “nodo” di una piccola corda rappresentato da Alresha, la stella azzurra da cui deriva il significato del suo nome.

Le corde dei Pesci: Alresha e la gialla Alpherg

Un ottimo nascondiglio sicuramente; eppure, sarebbe bastato solamente dare un’occhiata più da vicino per scoprire la natura divina di questi due pesciolini: gli astri che li disegnano infatti, pur essendo poco brillanti, mostrano ricchissime varietà di colori!

Cerchietto dei Pesci o Pesce settentrionale

La cosa appare soprendentemente evidente già solo confrontando le stelle che disegnano il pesce posto più a settentrione: le sfumature cromatiche dei suoi astri infatti, che dall’azzurro intenso, passando per l’azzurrino e il giallino, arrivano fino all’arancione quasi rosso di 19 Piscium, una delle varabili al carbonio più luminose della volta celeste, si rivelano una sintesi quasi completa delle classi spettrali più note!

Astri dalle differenti classi spettrali nei Pesci

Un bellissimo dettaglio che fa di questa debole costellazione, una delle più cromaticamente variegate!

Immagini scattate a stelle messe FUORI FUOCO,
con uno smartphone all’oculare di un dobson da 18″
a 285 ingrandimenti.

Qui la pagina dedicata alle Costellazioni a colori.

Cieli colorati!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *