Il giallo e il bianco in Andromeda

Non pochi sono i colori visibili in questa famosa costellazione: molte coppie dalle sfumature interessanti anche se tutte davvero lontane dall’impareggiabile bellezza di Almach.

Solo una a mio parere è quella che, tra la mischia, si fa notare un po’ di più, perchè gli astri che la compongono presentano un contrasto di colori più marcato: la coppia formata da SAO 53825 e AC1!

La prima stella, più luminosa della compagna, presenta un colore GIALLO così carico che anche se fosse solitaria meritebbe di essere osservata!

L’altra invece non presenta particolari sfumature. E’ diventata famosa con Alvan Clark nel XIX secolo quando scoprì che si trattava di una sistema binario, il primo di tanti altri che portano la sua paternità tutti sfuggiti ai grandi cacciatori di stelle doppie come Struve e altri grandi astronomi dell’epoca.

Mappa

Il colore giallo intenso di SAO 53825 insieme a quello bianco e luminoso AC1 vanno sicuramente ad arricchire il cielo stellato delle sere autunnali solitamente considerate povere di oggetti interessanti da osservare.

La coppia è inoltre facile da individuare perché non è lontana da Alpheratz la stella α del Pegaso.

Cieli colorati!!!

Per condividere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *