COSTELLAZIONI A COLORI: Vergine

“I colori delle stelle non sono così grossolani come quelli delle nostre pitture; essi sono trasparenti e luminosi; per riprodurli bisognerebbe avere per tavolozza l’azzurro dei cieli ed intingere il pennello nell’arcobaleno”.

Camille Flammarion , in Le stelle e le curiosità del cielo.

Anche se per le sue sfumature azzurre visibili già ad occhio nudo non si direbbe, il gigante astro di questa costellazione è stato associato fin dall’antichità alla stagione della mietituta, proprio come testimonia il nome che ha ereditato, Spica, in riferimento alla spiga di grano che veniva rappresentato tra le mani della vergine. Quando infatti la stella rimaneva visibile ad ovest dopo il tramonto, il contadino sapeva che il grano era maturo e che fosse giunto il momento di raccoglierlo.

Spica, kappa, 74 e 68 virginis

La donna disegnata da queste stelle tuttavia, era immaginata non con una, ma con un vero e proprio mazzetto di spighe tra le mani, probabilmente rappresentato dall’ammasso di stelle MEL111 ora parte della costellazione della Chioma di Berenice.

E allora poeticamente ecco di nuovo qui quel piccolo mazzetto, riflesso nelle sfumature paglierine delle tante stelline sparse nella costellazione: un mucchio di granelle gialle, che giunte alla maturazione, sono oramai pronte per essere raccolte.

ET, 89, 87, 69 e 61 virginis

La costellazione infatti oltre ai parecchi astri intensamente azzurri come Spica ed alcune di colore bianco, come quelle che brillano ad Est, ne presenta tante altre in ogni direzione ed in numero maggiore secondo le varie gradazioni di ocra gialla. Tra tutte ho aggiunto la più debole 68 virginis, posta proprio sotto Spica, perché annoverata nel XIX secolo tra le più luminose stelle rosse appartenenti al famoso IV tipo scoperto da Angelo Secchi e che diventeranno, negli anni successivi, le scarlatte carbon stars.

Le biancastre mi, fi, iota, tau virginis e l’azzurra CU vir

Immagini scattate a stelle messe FUORI FUOCO
con uno smartphone all’oculare di un dobson da 18″
e a 285 ingrandimenti.

Qui la pagina dedicata alle Costellazioni a colori.

Cieli colorati!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *